-20% di sconto su tutto il negozio con il codice HALLOWEEN20

La storia della bambola: aspetto, design e rappresentazione

Pubblicato da Giulia il

La storia della bambola: aspetto, design e rappresentazione


Nata nel 1100, qual è la vera storia della bambola ?

In questo articolo scoprirete:

  • Qual è l'origine e la storia della bambola ?
  • Perché è stata creata e cosa rappresenta la bambola ?
  • Quali sono tutti i materiali utilizzati per le creazioni di bambole ?
  • La tendenza verso le bambole scolpite
  • E infine, quale Dio è associato alla bambola ?

La storia della bambola

L'origine della bambola

Prima di arrivare alle bambole reborn o alle bambole LOL di cui abbiamo parlato in questo articolo, la bambola è passata attraverso molti percorsi.

La storia della bambola inizia nell'XI secolo e veniva usata per descrivere un fascio di lino. Direttamente derivato dal basso latino "puppa", a sua volta dal latino classico "pupa", che significa "bambina" o "figurina antropomorfa", ha assunto il suo significato attuale nel XIII secolo.

Tuttavia, troviamo anche "popine", "poupade", e nel Rinascimento "poupine", che nomina anche il bambino nella culla.

Bambola di legno

Cosa rappresenta la bambola e perché è stata creata ?

La bambola è una rappresentazione tridimensionale stilizzata di un essere umano, destinata a molti usi: divertimento o educazione dei bambini, pratiche rituali o magiche, supporto dell'identificazione regionale o etnica, diffusione della moda, decorazione, opere d'arte.

La storia della bambola

Di cosa sono fatte le bambole ?

Le bambole sono fatte di diversi materiali: legno, resina, terracotta, biscotto, porcellana, cartapesta, celluloide, rodoide, cera, feltro, tessuto, schiuma, plastica da circa mezzo secolo o silicone dalla fine degli anni 1990, e sono più spesso offerte vestite.

Può anche essere usato in un senso più ampio per rappresentare un animale o un essere immaginario.

La storia della bambola

Le bambole non devono essere confuse con le figurine, che di solito sono fatte di plastica e metallo e sono spesso commercializzate come derivati di film o serie TV.

Non si devono nemmeno confondere con le marionette, che sono figure articolate o non articolate fatte di legno, cartone o qualsiasi altro materiale (osso, cuoio, argilla), manipolate da una o più persone (burattinai), tradizionalmente nascoste in un castelletto.

La storia della bambola

Sono esclusi anche i soldatini di piombo o di plastica, i santoni, i portapenne, i puntaspilli, le scatole di caramelle, i copriteiera, i manici di scopa, le pipe, i telefoni, le lampade, gli scalda uova, i fagioli e altre figurine decorative, gli orsacchiotti e altri animali di peluche, e i manichini da esposizione.

Tuttavia, quando la bambola è diventata un oggetto di interesse per l'artista (vedi Pioneer Doll Artists), i concetti e i materiali si sono evoluti, e il risultato è diventato imprevedibile e diverso come i suoi creatori.

La storia della bambola

L'emergere delle bambole scolpite

Durante gli anni 1970 e 1980, un altro movimento artistico, la scultura morbida (fatta con materiali morbidi come tessuto, gommapiuma, plastica, carta, fibre o materiali naturali) ha avuto un profondo impatto sul concetto stesso di bambola, portando alcuni artisti di bambole ad avvicinarsi alla scultura.

Gli anni '80 hanno visto l'avvento di nuovi materiali, come l'argilla no-fire, sculpey, fimo clay, paperclay, che si combinano bene con il tessuto e diventano il mezzo di scelta per la scultura diretta (senza stampaggio).

La storia della bambola


I materiali tradizionali come la porcellana vengono rivisitati, le forme modellate vengono contorte e rielaborate per creare pezzi originali. I materiali naturali riciclati attirano l'arte della bambola verso la scultura a tecnica mista.

Le bambole di carta da ritagliare sono combinate con materiali riciclati in collage tridimensionali. Gli artisti scelgono di alterare tutte o parte delle bambole commerciali o vecchie esistenti per creare nuove forme, a volte tendenti all'astratto.

La storia della bambola

Per concludere

La bambola è dunque un oggetto che si ritrova in tutte le epoche, regioni e culture, e che svolge tutti i ruoli che la tradizione o l'immaginazione possono attribuirle.

Alcuni autori attribuiscono l'origine della parola a Poppea (Poppaea Sabina), seconda moglie dell'imperatore romano Nerone, una donna intrigante e bella. Un'etimologia della parola "bambola" viene anche dal greco "eidolon", che significa idolo !

Questo è tutto per la piccola lezione di storia ed etimologia sulla bambola e spero che ora tu sappia di più su questo favoloso piccolo personaggio !

Bambola barbie

Ti è piaciuto questo post ? Non esitate a iscrivervi alla nostra Newsletter per ricevere i nostri ultimi post sul blog, consigli e altri tutorial sulla passione del reborning e delle bambole in generale ! Approfitta delle nostre offerte esclusive riservate ai membri del nostro regno.

Non esitate a dare un'occhiata alle nostre bambole reborn in silicone (da 27 a 78cm), che sono anche bellissime bambole da collezione e da offrire a una bambina !

A presto !


Bambola-reborn-femmina-unicorno

← Post più vecchi Post più recente →


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.

{% include 'toto' %}